10 - Architettura Stampa

 

 

Cappella Burlamacchi Manzi, 1918


Autore: Celestino Bonuccelli

 





Il sepolcreto Burlamacchi Manzi, avvolto da un'impalpabile misticismo, è formato da quattro palme che costruiscono una suggestiva architettura vegetale intorno al sepolcro della scrittrice Lucy Lang Burlamacchi, nata a Calcutta nel 1844 e morta a Viareggio nel 1918; il riferimento simbolico alla gloria e all'immortalità  dell'anima viene stigmatizzato con la frase Je revendrai incisa nella pietra. Nel sepolcro è inumato anche il figlio Luciano Manzi capitano di vascello della R.M. morto nel settembre 1951. La presunta attribuzione a Celestino Bonuccelli (1878 " 1941) deriva dalla richiesta inoltrata al Comune, su incarico di Luciano Manzi, redatta dal geometra viareggino nel 1924.

 

<< torna indietro